Settimana impegnativa per noi stagisti del COI, impegnati ma super informati. E si sa, le due cose vanno necessariamente di pari passo. Il 12 giugno si è tenuto il workshop di video editing del Dottor. Vincenzo Toscani mentre il 14 giugno la Masterclass di astrofisica a cura del Dottor. Davide Lena. 

Video editing: tra teoria e pratica 

Vincenzo Toscani è il presidente di Italian Professional Netherlands una fitta rete di agganci tra professionisti italiani che esercitano la loro professione qui nei Paesi Bassi. Qui da noi, il Dottor Toscani, ha tenuto un workshop di video editing, la sua più grande passione, che lo ha visto regista di molti cortometraggi e tante interviste. Durante il suo corso sono stati discussi molti argomenti come la preparazione pratica, l’uso delle videocamere e dei microfoni, la giusta posizione delle luci e gli spazi che vanno rispettati. Molto interessante è stata sicuramente la sezione dedicata agli effetti speciali e all’utilizzo pratico e digitale del green screen. 

Una volta terminata la parte teorica, ci siamo preparati alla parte pratica, trasformando la nostra sede in un vero e proprio studio di riprese, con tutte le apposite luci e con il green screen. Così che, con toni allegri e conviviali, dopo un paio di “ciak” e con i consigli di Vincenzo, la nostra produzione multimediale colma di effetti speciali è stata portata a termine. 

 Astrofisica: tra buchi neri e onde gravitazionali

Sempre più argomenti affollano le nostre menti, ma sempre di meno sono quelli che riguardano il cielo sopra di noi. Costretti a correre per le strade tanto da dimenticare quello che succede sulle nostre teste. Per fortuna scienziati di ogni genere se ne occupano e può accadere che lo vengano a raccontare a noi stagisti del COI. 

Anche quest’idea, come tutte le cose belle, è nata da una semplice chiacchierata tra colleghi, sulle nostre vite e sui nostri interessi. È così che abbiamo conosciuto il Dottor Davide Lena, astrofisico presso lo SNOR di Utrecht. Nella nostra sede del COI il Dottor Lena ci ha sorpresi ed entusiasmati con la sua lezione dal titolo “il cielo nascosto – quello che gli occhi non vedono”. Questo titolo ha  pervaso tutti gli argomenti da lui discussi: dall’applicazione della legge della relatività di Einstein e Lorenz su buchi neri e corpi super massivi, all’inquinamento luminoso che non ci permette di godere ad occhio nudo delle bellezze del nostro universo. 

Riflettiamo un po’

Le luci che usiamo nelle nostre città o nelle nostre abitazioni disperdono la loro luminosità verso ogni direzione, anche verso l’alto, compromettendo la visione del cielo, provocando abbagliamenti e non illuminando correttamente la parte sottostante.

Ai nostri relatori, grazie

Sono stati decisamente degli interventi istruttivi, divulgativi ed entrambi all’ordine del giorno. Ringrazio personalmente tutti coloro che hanno partecipato ed organizzato gli eventi, un ringraziamento particolare va ai nostri relatori per aver condiviso con noi il loro sapere ed averci dedicato il loro tempo. 

Commenti

commenti